SolidarietàMax Tumolo

Inchieste Solidarietà
Le finte onlus italiane in Kenya – Parte seconda

Solidarietà è da sempre sinonimo di generosità. Lo hanno compreso tutti i furbacchioni che utilizzando faccine di bambini e parlando di luoghi che non si conoscono direttamente abusano della buona fede. Se poi si tratta di gente nota le frodi diventano un “must”, che tanto la giustizia, si sa, non farà niente per smascherare i cialtroni.

Inchieste Solidarietà
Le finte onlus del Kenya – Parte prima

La costa del Kenya che corre da Malindi a Mombasa è la più affollata del mondo di onlus italiane che si occupano tutte indistintamente di bambini, scuole e orfanotrofi. E Chakama, una località rurale a circa 80 km da Malindi, per una ragione inspiegabile diventa il fulcro delle attenzioni di alcune onlus, tra le quali anche Africa Milele, la onlus di Fano per cui prestava servizio Silvia Romano, la giovane pseudo-volontaria poi rapita il 20 Novembre 2018 e di cui non si hanno più notizie.

Inchieste Solidarietà
Silvia Romano & The Hell’s Kitchen
I misteri di un rapimento nella cucina dell’inferno di Malindi Oggi, 20 Marzo, ricorre il 4° mese dal rapimento di Silvia Romano, la volontaria 23enne milanese, prelevata con la forza da un gruppo armato che cercava proprio lei a Chakama, un villaggio nei pressi di Malindi, Kenya, il 20 Novembre del 2018. Come nelle precedenti ricorrenze mensili, si presume che anche in questa occasione gli organi di stampa e tv…
Inchieste Solidarietà
Speciale Malindi – Cos’ha visto Silvia?
SPECIALE MALINDI IL RAPIMENTO DI SILVIA ROMANO TRA ILLAZIONI, MEDIA E OMERTA’ “COS’HA VISTO SILVIA?” Scanditi a tempo, in sequenza casuale, e senza nessuna logica la stampa italiana pubblica indistintamente lo stesso articolo. Prima a distanza di trenta giorni dal rapimento di Silvia Romano, poi a sessanta, poi ancora a novanta e cento giorni, e si presume che lo stesso accadrà al 4° mese, al 5° e al 6° sperando che…
Inchieste Solidarietà
“Is Silvia Romano still alive?”
EDIZIONE STRAORDINARIA “IS SILVIA ROMANO STILL ALIVE?” Un tweet che nessuno avrebbe mai voluto pubblicare e un articolo che nessuno avrebbe mai voluto scrivere.Dopo un’attesa di giorni e giorni che questa notizia venisse smentita o che fosse rimossa, magari con una dichiarazione di un profilo hackerato, o di un’errore di trascrizione, ipotesi più che improbabile trattandosi di una prestigiosa agenzia governativa americana, ecco che è giunto il momento di far…