EsteroAnna Bono

Attualità Estero
Per il massiccio arrivo di clandestini, l’Italia premia la Tunisia con altri 11 milioni di euro dei contribuenti

Voi ci mandate i clandestini? E noi vi premiamo con 11 milioni di euro! Questa è la dissennata scelta del governo giallo-rosso a fronte dell’invasione di clandestini in arrivo dalla Tunisia, ormai diventata prima fonte dell’emigrazione verso l’Italia. Ma se i precedenti 50 milioni versati a Tunisi non erano serviti ad altro che a incrementare gli arrivi, che realistiche speranze si possono avere sui risultati che produrrà questo nuovo esborso?

Estero Inchieste Politica
Sfruttati e schiavizzati è il destino di molti africani che si recano nei Paesi arabi con l’illusione del benessere

L’accusa di razzismo è ormai diventata l’epiteto più utilizzato nel mondo occidentale e non ha altra funzione se non quella di uno slogan con cui denigrare l’avversario politico. Intanto i veri razzisti del mondo arabo, schiavizzano, torturano e uccidono, molti dei loro confratelli islamici con buona pace del buonismo mondiale.

Estero Inchieste
L’agente segreto francese ucciso. Perché nessuno ne parla?

Un agente dei servizi segreti francesi viene misteriosamente ucciso in un villaggio dell’Alta Savoia e dopo la sua morte, si scopre che era stato incaricato di uccidere un esule congolese, avverso al regime dell’attuale presidente del Congo-B. Chi gli aveva conferito quell’incarico e perché nessun media italiano ha mai ripreso la notizia?

Estero
VENEZUELA – UN VIRUS CHIAMATO MADURO

Un paese dalle risorse infinite e dalle bellezze uniche ridotto ad un territorio di straccioni senza più il necessario per la sopravvivenza. Uno tra i più grandi produttori di petrolio al mondo costretto a comprare petrolio dall’Iran e a distribuire 20-30 litri di carburante ai propri cittadini dopo giorni e giorni di code ai distributori. Un governo che andrebbe cancellato il prima possibile per evitare danni peggiori di quanti già non ne abbia fatti.

Approfondimenti Estero
L’Africa nera alle corti di Dracula

I satrapi africani e l’insulso umanitarismo occidentale formano il nefasto cocktail che condanna alla miseria il più ricco continente del mondo. L’assistenzialismo, sia esso genuino o di maniera, è il seme su cui germoglia l’incapacità di responsabilizzarsi e di autogestirsi. Così facendo s’indirizzano interi popoli all’accattonaggio, anziché renderli consapevoli delle proprie capacità e delle proprie risorse.