Anna Bono

Approfondimenti Politica
Il Paese del bengodi all’insegna di “avanti c’è posto per tutti!”

Una volta a dirlo con tono tra l’annoiato e l’impaziente, erano i bigliettai dei mezzi per il trasporto pubblico, ma oggi l’esortazione “Avanti, c’è posto!” si è evoluta e non riguarda solo più chi viaggia su tram e autobus, ma vale per tutti; chi si muove a piedi, chi scavalca recinzioni e chi (soprattutto) approda in barca sulle coste nostrane. A noi autoctoni, invece, si applica la tonante imposizione del funesto ventennio: “Obbedir tacendo e tacendo morir!”

Approfondimenti Politica
L’isola della “Magna Grecia” diventa terra di conquista per la gioia del governo e del clero

Governo, TAR, Europa e Chiesa. Tutti coalizzati contro il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, che vuole proteggere la sua isola e l’attività di chi la abita, da un’invasione inarrestabile di clandestini. Emergenza sanitaria e recessione economica, non sono elementi sufficienti per sconfiggere la demagogia suicida dell’accoglienza a tutti i costi.

Attualità Estero
Per il massiccio arrivo di clandestini, l’Italia premia la Tunisia con altri 11 milioni di euro dei contribuenti

Voi ci mandate i clandestini? E noi vi premiamo con 11 milioni di euro! Questa è la dissennata scelta del governo giallo-rosso a fronte dell’invasione di clandestini in arrivo dalla Tunisia, ormai diventata prima fonte dell’emigrazione verso l’Italia. Ma se i precedenti 50 milioni versati a Tunisi non erano serviti ad altro che a incrementare gli arrivi, che realistiche speranze si possono avere sui risultati che produrrà questo nuovo esborso?

Politica
Ecco perché il governo voleva che il documento del CTS restasse secretato

Mancava solo più che l’Italia fosse indirizzata a quando e a come assolvere alle funzioni corporali, per completare una serie di direttive sui comportamenti individuali che hanno davvero del surreale. Con il documento del Comitato Tecnico Scientifico, finalmente desecretato, il popolo italiano è trattato alla stregua di un’accozzaglia di scimuniti che occorre condurre per mano anche nelle più banali funzioni del vivere quotidiano e tutto questo è stato partorito da “cervelloni” profumatamente pagati, proprio da quegli scimuniti.

Politica
In fuga da guerra e fame con barboncino al seguito? L’ultima beffa al falso umanitarismo italico

Non solo più dall’Africa sub-sahariana, ora anche da Tunisia e Marocco, migliaia di migranti clandestini si riversano sulle coste italiane, lamentando guerre, persecuzioni e fame, del tutto inesistenti. Così, il tenero cuore delle cooperative italiche, promuove l’accoglienza, ma soprattutto i lucrosi guadagni che essa comporta. Intanto il governo di Roma si ammanta di falso pietismo, senza riuscire a nascondere che non si tratta più di dabbenaggine, ma di chiara e ormai evidente collusione.