ApprofondimentiAnna Bono

Approfondimenti Politica
Il Paese del bengodi all’insegna di “avanti c’è posto per tutti!”

Una volta a dirlo con tono tra l’annoiato e l’impaziente, erano i bigliettai dei mezzi per il trasporto pubblico, ma oggi l’esortazione “Avanti, c’è posto!” si è evoluta e non riguarda solo più chi viaggia su tram e autobus, ma vale per tutti; chi si muove a piedi, chi scavalca recinzioni e chi (soprattutto) approda in barca sulle coste nostrane. A noi autoctoni, invece, si applica la tonante imposizione del funesto ventennio: “Obbedir tacendo e tacendo morir!”

Approfondimenti
Gloria bianconera, ma non è la Juve, è una lezione per buonisti e razzisti

54° Reggimento Massachusetts, ovvero: quando il colore della pelle diviene motivo di legittimo orgoglio e di riscatto da ogni gratuita maldicenza, ma occorre anche chiedersi: chi sono i fautori della discriminazione che viene posta in atto? La risposta è una sola: Sono quegli uomini e quelle donne che, pur condividendo lo stesso colore della pelle, agiscono offendendo la reputazione della propria etnia.

Approfondimenti Politica
L’isola della “Magna Grecia” diventa terra di conquista per la gioia del governo e del clero

Governo, TAR, Europa e Chiesa. Tutti coalizzati contro il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, che vuole proteggere la sua isola e l’attività di chi la abita, da un’invasione inarrestabile di clandestini. Emergenza sanitaria e recessione economica, non sono elementi sufficienti per sconfiggere la demagogia suicida dell’accoglienza a tutti i costi.

Approfondimenti Inchieste
Il potere dei predatori sessuali in clergyman e dei loro autorevoli protettori

La pedofilia nella Chiesa, non è solo un’intollerabile oltraggio ai valori cristiani, ma anche una grave offesa a tutti i riferimenti della società civile, per l’omertà e la collusione delle più alte cariche religiose, volte a proteggerne gli scandali e i loro esecutori, secondo le regole di una perfetta organizzazione mafiosa.

Approfondimenti Attualità Politica
Allarme nelle micro-imprese delle Partite IVA: aumentano i suicidi per motivazioni economiche

Tartassati oltre ogni ragionevole limite, vessati da una burocrazia ottusa e invincibile, i titolari delle partite IVA italiane, subiscono una pressione fiscale tra le più alte d’Europa. Migliaia di queste piccole imprese, la cui condizione è aggravata dalla pandemia covid-19, cedono spesso allo sconforto e si tolgono la vita, ma insieme a loro, centinaia di migliaia di famiglie – molte delle quali monoreddito – si trovano in strada senza alcuna risorsa. Davvero un bel risultato per un governo che si dice progressista.